Strumento Nuove Imprese a Tasso Zero, i dati a Novembre

Strumento Nuove Imprese a Tasso Zero, i dati a Novembre

Nuove Imprese a Tasso Zero è lo strumento di Invitalia che promuove le nuove iniziative imprenditoriali di giovani e donne in tutto il territorio nazionale.

Lo strumento ha finanziato finora 557 iniziative imprenditoriali per un totale di 128 milioni di € di agevolazioni concesse alle imprese. 

Rispolveriamo i concetti chiave dello strumento.


Cosa è Nuove Imprese a Tasso Zero

E’ una misura a sportello che sostiene, in tutta Italia, la creazione di micro e piccole imprese costituite in forma di società da non più di 12 mesi.

Sono finanziabili progetti nei seguenti settori:

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli,
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone,
  • commercio di beni e servizi,
  • turismo.

Sono ammissibili anche progetti riconducibili a settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, nella filiera turistico-culturale e relativi all’innovazione sociale.

Il piano di investimenti è da realizzare entro 24 mesi dalla firma del contratto


A chi è rivolto Nuove Imprese a Tasso Zero

Lo strumento Nuove Imprese a Tasso Zero è rivolto a tutte le nuove imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età in tutto il territorio nazionale.


Quali agevolazioni sono concesse?

La misura prevede la concessione di un finanziamento a tasso zero con spese fino a 1,5 milioni di euro.

Il finanziamento può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili.

Il rimborso agevolato inizia dal completamento del piano di investimenti.

La durata massima del piano di rimborso è di 8 anni. Per il 25% residuo è richiesto il cofinanziamento da parte dell’impresa, con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari.

.

ALTRI STRUMENTI DI INVITALIA

Silvia Marvulli

Laureata in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano, inizia il suo percorso professionale nel 2006 come ricercatrice per l'Istituto di Tecnologie Industriali e Automazione del CNR dove collabora e partecipa a diversi progetti europei. Nel 2010 diventa consulente in ambito finanza agevolata occupandosi di scouting delle opportunità di finanziamento di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, predisposizione delle proposte progettuali, rendicontazione e gestione dei progetti fino alla loro conclusione. Nel 2016 consegue un Master in Europrogettazione presso la Venice International University.

More Posts

Follow Me:
TwitterLinkedIn

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.